Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

  • : Urban Pvs esperienze urbane in paesi in via di sviluppo Come sono le città nei Paesi del Terzo Mondo? Come sono organizzate? Quali sono le problematiche? Come vengono affrontate? Questo blog vuole essere uno spazio dedicato a quanti si occupano e si interessano dei problemi urbani e sociali nei paesi in via di sviluppo.
  • Contatti

Come sono le città nei Paesi del Terzo Mondo? Come sono organizzate?

Quali sono le problematiche? Come vengono affrontate?
Questo blog vuole essere uno spazio dedicato a quanti si occupano e si interessano dei problemi urbani e sociali nei paesi in via di sviluppo.


Cerca

Scarica il libro!!!

17 maggio 2012 4 17 /05 /maggio /2012 08:21

Con l'introduzione nel continente africano delle culture straniere dell’islam e del cristianesimo ( La storia dell’architettura africana e il concetto di triplice patrimonio culturale )la triplice influenza culturale diventa evidente: il carattere delle città dell'Africa meridionale riflette contemporaneamente la presenza di una cultura indigena africana, di una cultura islamica, e dell'occidentalizzazione ed è spesso segnata da città geometriche che sono molto diverse dalle città indigene.

 
città e triplice patrimonioSulla base di documenti storici è possibile stabilire che il filo semita della cultura africana del triplice patrimonio culturale inizia con la migrazione di Abramo e del suo popolo in Egitto (circa 1640-1230 AC) e con la loro inclusione nella società egiziana e nella vita di Corte. Questo matrimonio antico tra l'Africa e gli israeliani lascia molte tracce culturali evidenti che si manifestano sia nell’architettura che nella religione. I falasha (gli ebrei etiopi) dell'Etiopia, che discendono da re Salomone e dalla regina di Saba, sono un esempio della lunga storia di scambio culturale e intellettuale tra il cristianesimo-giudaico e l'Africa: le due religioni, il cristianesimo e l’ebraismo, si sono miscelate in maniera pressoché sconosciuta altrove nella cristianità generando il cristianesimo copto.
La distruzione dell'antica religione africana in Egitto è stata condotta, in nome del cristianesimo, dai cristiani bizantini che ritenevano la religione egiziana pagana e idolatra e consideravano i giganti templi antichi d'Egitto come minacce per la loro fede, per cui eressero un monastero cristiano nel tempio di Amon a Luxor (link) utilizzando le pietre del tempio antico.

 Alla eccessiva corruzione  e libertà della nuova fede cristiana il Profeta Maometto preferendo la legge di Mosè, ha basato i dettami dell’Islam sul Vecchio Testamento. Egli fece costruire la moschea Hagag sostituendo il monastero nel tempio di Amon, completando così il triangolo culturale africano: un tempio africano indigeno dedicato al dio del sole ospita un monastero giudaico-cristiano, che poi diventa le fondamenta di una moschea per il culto islamico. tempio di Luxor

E' importante ricordare che il cristianesimo moderno in Africa è in gran parte un prodotto dei missionari europei del 19° e del 20° secolo, ad eccezione dell’Etiopia, dove il cristianesimo, giunge anticamente subito dopo la morte di Cristo.

Un esempio di influenza islamica nel disegno della città si può notare nelle rovine del villaggio di songo Mnara, in tanzania (link).


Fonte: Nnamdi Elleh, AFRICAN ARCHITECTURE, Evolution and transformation”, McGraw-Hill, 1997

Condividi post

Repost0

commenti